La Germania batte il Cile 1-0 e si aggiudica la Confederations Cup. In finale i tedechi l’hanno spuntata grazie ad un gol di Stindl, che ha regalato ad una Nazionale sperimentale ed infarcita di giovani un successo che infonde ulteriore ottimismo tra i campioni del mondo in carica.

Dopo un buon i nizio del Cile (parata di ter Stegen su Vidal), è però la Germania a passare con Stindl, che a porta vuota appoggia in rete un assist di Werner.nLa squadra du Low entra in controllo della partita e prima dell’intervallo sfiora il raddoppio con Goretzka e Draxler.

Nella ripresa i sudamericani ci provano con generosità, ma le occasionic reate sono poche: Vargas si fa neutralizzare una conclusione da ter Stegen, poi in pieno recupero è ancora il portiere tedesco a sventare una punizione di Sanchez. Finisce così, la Germania si porta a casa la Confederations Cuop.

Cile (4-4-2): Bravo; Isla, Jara, Medel, Beausejour; Hernández, Díaz (53′ Valencia), Aránguiz (81′ Puch), Vidal; Vargas (81′ Sagal), Sánchez. A disp.: Herrera, Toselli, Mena, Silva, Fuenzalida, Roco, Gutiérrez, Rodríguez. All.: Pizzi 5.5.
Germania (3-4-2-1): ter Stegen; Ginter, Mustafi, Rüdiger; Kimmich, Goretzka (90’+2 Süle), Rudy, Hector; Stindl, Draxler; Werner (79′ Can). A disp.: Leno, Trapp, Plattenhardt, Demirbay, Henrichs, Demirbay, Brandt, Younes, Wagner. All.: Löw 7.
Arbitro: Milorad Mažić (Serbia).
Marcatori: 20′ Stindl.
Note – Ammoniti: Vidal, Jara, Vargas, Bravo (C); Kimmich, Can, Rudy (G).