Bisogna archiviare (e dimenticare) in fretta la gara con Haiti, dove l’Italia ha pareggiato nel finale contro i caraibici (da 2-0 a 2-2), rivalutando quel poco brillante, ma poco vincente, unico precedente del 1974, 3-1 ai Mondiali di Germania.

Unica nota lieta, il gol-lampo di Emanuele Giaccherini (a destra nella foto Infophoto), segnato dopo 19 secondi. E’ in assoluto la rete più veloce della storia azzurra, dopo quella di Bagni al Messico (4 febbraio 1984), che aveva invece segnato al 20° secondo.

Altre reti segnate sotto il giro di lancetta sono quelle di Amleto Frignani (1954), Filippo Inzaghi (1999) e Claudio Marchisio (2011).

Per quanto riguarda la prossima gara, l’Italia debutterà domenica in Confederations Cup contro il Messico: su 11 precedenti, 1 sola sconfitta e 4 pareggi. Il ko risale al 3 giugno 2010, in amichevole a Bruxelles, 1-2 con rete azzurra di Bonucci e gol messicani di Vela e Medina.

Due i veterani della sfida, che si sono già affrontati anche in quella del 2002, finita 1-1 e valida per la fase finale dei Mondiali: si tratta di Gianluigi Buffon e di Gerardo Torrado.

In quell’occasione, a Oita (Giappone), Alex Del Piero rimediò alla rete nel primo tempo di Borgetti.