Il sito ufficiale della Juventus augura un felice compleanno a Kwadwo Asamoah: ‘Oggi la società e tutti i tifosi bianconeri si uniscono per mandargli i migliori auguri.‘ Il centrocampista bianconero festeggia oggi i suoi venticinque anni. Il ghanese, però, non potrà lasciarsi andare a lunghi svaghi o sfrenati divertimenti. I bianconeri sono in ritiro a Istanbul dove domani si giocheranno la qualificazione al prossimo turno di Champions League contro il Galatasaray (leggi qui). Il centrocampista dovrebbe essere nell’undici titolare e dovrà vivere un sobrio compleanno, ma il regalo potrebbe essere davvero allettante.

Kwadwo Asamoah nasce ad Accra (Ghana) il 9 dicembre 1988. È mancino. I suo ruoli naturali sono il centrocampista centrale o il trequartista, ma Conte l’ha adattato a fare l’esterni sinistro nel 3-5-2 ottenendo risultati positivi. È dotato di un fisico potente, grande spunto e velocità. Ha un’ottima aerobica, un buon tiro. Anche grazie alle sue capacità tattiche può ricoprire più ruoli. Ha fatto anche il terzino sinistro. Inizia la sua carriera in Ghana nel Kaaseman, ma viene acquistato prima dal Liberty Professionals poi dal Bellinzona (allora in serie B svizzera) che per problemi legati al suo tesseramento non può farlo giocare. Lo gira, quindi, in prestito al Torino (dove trova spazio quasi esclusivamente nella primavera). Nell’estate del 2008, non ancora vent’enne, viene acquistato dall’Udinese. Qui dimostra a tutti il suo grande valore. Diviene subito titolare e il 19 aprile festeggia la sua prima rete in serie A contro la Fiorentina in una sfida casalinga vinta 3-1. Nel 2010/2011 e nel 2011/2012 è protagonista nell’Udinese di Guidolin che raggiunge per due volte consecutive la qualificazione ai preliminari di Champions League. Durante l’estate del 2012 viene ceduto alla Juventus. Conte lo schiera titolare nella posizione di esterno sinistro del 3-5-2. La Vecchia Signora conquista subito la Supercoppa Italiana e Asamoah realizza una delle quattro reti con cui i bianconeri superano il Napoli. Nel 2012/2013 il club piemontese vince il suo secondo scudetto consecutivo e il ragazzo di Accra è uno dei protagonisti di questo successo. Nell’attuale stagione la Juve ha già vinto la Supercoppa Italiana, guida la classifica di Serie A, si gioca il passaggio del turno in Champions e inizierà nel prossimo gennaio il suo cammino in Coppa Italia. Il centrocampista bianconero è parte integrante della sua nazionale. È giunto terzo nella Coppa d’Africa del 2008 e secondo nell’edizione 2010. Nello stesso anno ha partecipato anche al Mondiale sudafricano, ma la sua squadra è stata elimiata ai calci di rigore dall’Uruguay nei quarti di finale. Quest’estate dovrebbe fare parte della nazionale ghanese che parteciperà al Mondiale brasiliano.

A cura di Giovanni Battista Terenziani