Le posizioni nobili della Serie A paiono un miraggio lontano, ma in Europa League il discorso è ben diverso. A quattro punti, la Fiorentina ha l’imperativo di difendere il primato del Gruppo J.

NESSUN ALIBI

“La Curva Fiesole ha spinto la squadra per tutta la partita, ci ha aiutato. Poi è esplosa nella fischiata finale. I tifosi hanno tutto il diritto di esprimere il loro dissenso. Sono quelli che soffrono di più. Tocca a noi non deluderli e cercare di fare i risultati”. Paulo Sousa non ha cercato alibi ai fischi finali del Franchi dopo lo 0-0 di domenica contro l’Atalanta. Kalinic e Babacar, secondo l’allenatore portoghese, hanno le carte in regola per scardinare le difese avversarie e verranno nuovamente proposti insieme in futuro. “L’Atalanta – ha spiegato Sousa – veniva da buoni risultati, come la vittoria sul Napoli. Ha giocatori fisicamente forti, che nell’uno contro uno riescono a prevalere. Noi abbiamo provato il centrocampo a tre, ma Carlos Sanchez era statico e direi anche stanco. Vecino è andato meglio. Con lui in campo si è disimpegnato meglio anche Borja. Come si esce da questa situazione difficile? Lavorando e impegnandosi. Stiamo provando sull’ultimo passaggio, sui crosso, sulla possibilità di smarcarsi. Miglioreremo e siamo consapevoli della situazione”.

STREAMING

Forse allontanarsi dal Franchi farà bene ai Viola, che giocheranno in casa dello Slovan Liberec. Trasferta valevole il terzo turno del raggruppamento, potrebbe cambiare qualcosa nell’undici titolare. Probabile panchina per Nikola Kalinic con l’innesto di Mauro Zarate, autore di una doppietta nel 5-1 rifilato al Qarabag. Ballottaggi soprattutto sugli esterni a centrocampo con M.Olivera, Tello, Milic e Bernardeschi in lotta per due maglie da titolari. A detenerne in esclusiva i diritti della competizione è Sky. Alle 19, in contemporanea con Inter-Southampton, su Sky Sport 3 e Sky Calcio 2 sarà trasmesso il match della formazione toscana.