Si chiama Uefa Nations League ed è la nuova competizione per Nazionali che partirà a settembre 2018 per concludersi a giugno 2019. Il torneo abbatterà il numero di amichevoli con le squadre che disputeranno più partite vere.

Il meccanismo, ecco come funiona la Uefa Nations League:

Al via ci saranno 55 nazionali divise in quattro leghe (A, B, C, D) con un sistema di promozioni e retrocessioni. Ogni lega è formata da 4 gironi, da tre o quattro squadre. La vincitrice della Lega A alzerà il trofeo, scenderanno di categoria le ultime delle leghe A, B, C, saranno promosse in lega superiore le prime delle leghe D, C, e B.

Il torneo si concluderà con una Final Four (semifinali e finale in gara unica) a giugno 2019 con sede unica.

Qualificazioni europee: la Uefa Nations League si giocherà ogni due anni prima dell’Europeo, le cui qualificazioni inizieranno a marzo 2019 per concludersi nel novembre successivo: le squadre saranno divise in dieci gruppi da sei nazionali ciascuno. Le prime due accederanno agli Europei, mentre gli altri quattro posti saranno assegnati ai vincitori dei play off della Uefa Nations League.

Le Leghe saranno decise in base al ranking Uefa. Attualmente l’Italia si troverebbe nella Lega A. Ecco, allo stato attuale, come si presenterebbe il torneo.

LEGA A (squadre suddivise in quattro gruppi da tre)
Germania, Francia, Portogallo, Belgio, Spagna, Inghilterra, Svizzera, Italia, Croazia, Polonia, Islanda, Bosnia ed Erzegovina

LEGA B (squadre suddivise in quattro gruppi da tre)
Repubblica d’Irlanda, Russia, Austria, Svezia, Slovacchia, Galles, Ucraina, Olanda, Irlanda del Nord, Repubblica Ceca, Turchia, Ungheria

LEGA C (squadre divise in un gruppo da tre e tre gruppi da quattro)
Grecia, Romania, Slovenia, Israele, Serbia, Danimarca, Bulgaria, Albania, Scozia, Montenegro, Norvegia, Lituania, Azebaigian, Cipro, Armenia

LEGA D (squadre suddivise in quattro gruppi da quattro) Estonia, Finlandia, Bielorussia, Georgia, Isole Faroe, Lettonia, ERJ Macedonia, Kazakistan, Moldavia, Lussemburgo, Liechtenstein, Kosovo, Malta, Andorra, San Marino, Gibilterra