Il closing Milan si avvicina. Il 3 marzo, data del consiglio d’amministrazione che ratificherà il passaggio della maggioranza del pacchetto azionario del club rossonero nelle mani della cordata cinese di Yonghong Li. Curiosità intorno ai nomi che faranno parte del prossimo COnsiglio d’AMministrazione.

Secondo alcune indiscrezioni riportarte da Repubblica e Corriere della Sera, Silvio Berlusconi potrebbe conservare la carica di presidente onorario e quindi non uscire definitivamente dalla storia del Milan. Se così sarà, Yonghong Li occuperà la poltrona di vicepresidente vicario, in caso contrario, e cioè un Berlusconi che dice addio, il cinese diventerà il presidente numero 22 del Milan.

Quanto al consiglio d’amministrazione che sorgerà con l’arrivo della cordata cinese, è probabile che ne facciano parte, oltre a Marco fassone, anche Roberto Cappelli e Marco Patuano. Il primo è stato tra i protagonisti della trattativa coi cinesi, avendola seguita molto da vicino con il suo gruppo Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners. Il secondo è manager della Edizioni Holding, nonché gran tifoso rossonero.

Quanto al futuro tecnico, sembra scontata la presenza di Montella anche nella prossima stagione. Venerdì l’allenatore avrà un incontro con Fassone in cui stilerà la strategia per il prossimo mercato.