Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto tramite il quale l’attuale allenatore del Leicester, Claudio Ranieri, diventerà Grande Ufficiale. Un atto simbolico, formale, ma che ancora una volta vuole sottolineare la grande impresa portata avanti dall’allenatore romano, che dal quartiere Testaccio è partito alla conquista dell’Inghilterra.

Per Ranieri, dunque, arriva un’onorificenza che, in passato, è toccata a molti altri sportivi tra i quali anche Sara Simeoni, Gino Bartali, Silvio Piola e Reinhold Messner.

L’onorificenza per il 64enne allenatore, nella sua formulazione completa, riporta: “Grande ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica italiana”. Una iniziativa in tal senso era stata auspicata anche dalla Presidenza del Consiglio dopo la vittoria del Leicester del campionato inglese. Gianfranco Zola, per quanto seppe fare in Inghilterra con la maglia del Chelsea, venne nominato Membro onorario dell’Impero britannico, l’equivalente del “Sir” per chi non è nato in Gran Bretagna.