Nascerà la nuova Cittadella della Juventus. Durante lo scorso luglio la Giunta Comunale di Torino ha approvato il piano esecutivo per la costruzione di questo futuro ‘quartiere bianconero’. Stiamo parlando dell’area della Continassa, una zona della periferia nord-ovest del capoluogo piemontese dove sorgono già lo Stadium e il J-Museum. L’area misurerà 176mila metri quadrati e la Vecchia Signora ha acquisito su parte di essa il diritto di superficie per 11,7 milioni di euro per un periodo di 99 anni, rinnovabile. Qui dovrebbero sorgere la nuova sede sociale, il centro d’allenamento, un albergo (una parte sarà tutta destinata ai calciatori della Vecchia Signora che, probabilmente, vi farà i ritiri), un J-Cafè, un concept store per le famiglie e i ragazzi (sarà diviso in quattro parti: wellness, intrattenimento, ristorazione di alta qualità e fashion), una scuola che garantirà a 600 studenti la possibilità di un percorso dall’asilo alla maturità. Tanta, tantissima roba. Tutto ciò permetterà pure di valorizzare questo quartiere della periferia di Torino. Nei prossimi mesi sarà completato il progetto. Una volta ottenuti tutti i permessi potranno iniziare i lavori. Si parla di inizio 2015 per la prima pietra. L’inaugurazione potrebbe essere tra il 2016 e il 2017.

L’a.d. Mazzia ha affermato che tra gli obiettivi c’è quello di ‘proteggere l’investimento dello stadio da 150 milioni, visto che riqualificheremmo un’area abbandonata da anni; migliorare l’efficienza organizzativa, concentrando le attività alla Continassa e facendo diventare Vinovo la prima football academy in Italia destinata al settore giovanile, diversificare le entrate per la società‘. Così facendo non saranno sottratte risorse finanziarie alla società, ma al contrario si cercherà di generarne.

LEGGI ANCHE:

Fidanzata Alvaro Morata foto: ecco Maria Pombo

David Trezeguet al Pune: UFFICIALE, giocherà in India nella squadra dei Della Valle

Calendario Juventus 2014-2015: tutti i big match dei bianconeri