Ogni edizione del Giro d’Italia è caratterizzata dalla presenza della Cima Coppi. Ma di cosa si tratta? E’ la quota più alta del percorso della corsa rosa, generalmente situata al Passo dello Stelvio, come avverrà per l’edizione di quest’anno e come già accaduto in altre 10 occasioni.

La Cima Coppi, istituita nel 1965 e dedicata al Campionissimo di Castellania, non coincide sempre con quella che è la salita più impegnativa per il gruppo, chiamati spesso a confrontarsi con pendenze più dure di quelle che li porterà sulla vetta più alta del percorso rosa.

Come dicevamo, la Cima Coppi del Giro d’Italia 2017 è situata sul Passo dello Stelvio, a quota 2758 metri di altitudine. La località alto-atesina ha rappresentato l’altitudine più elevata in altre 10 edizioni: 2014, 2013, 2012, 2005, 1994, 1988, 1980, 1975, 1972 e 1965.

Ma il luogo che è stato per più volte “Cima Coppi” è il Passo Pordoi, 13 volte: 2002, 1997, 1993, 1992, 1987, 1986, 1984, 1983, 1979, 1970, 1966, 1991, 1990.

Le altre cime Coppi della storia del Giro d’Italia sono state:

Passo del Sempione (1985)
Passo Valles (1978)
Colle del Sestriere (2009)
Colle delle Finestre (2015)
Valparola (1977)
Passo Sella (1998, 1969)
Passo Giau (2011, 1973)
Tre Cime di Lavaredo (1981, 1974, 1968, 1967)
Col d’Izoard ( 1982)
Colle d’Esischie (2003)
Torri del Vajolet (1976)
Grossglockner (1971)
Colle Fauniera (2001)
Passo Gavia (2008, 2006, 2004, 1999, 1996, 1989, 2010)
Colle dell’Agnello 82016, 2007, 2000, 1995)