L’Inter viene sconfitta in casa del Chievo per 2-1 nella 38.a e ultima giornata di campionato (leggi qui la cronaca della partita). Match classico di fine stagione con ritmi bassi e poca voglia da parte di entrambe le squadre di aggredire l’avversario. I padroni di casa devono ringraziare Obinna, autore della doppietta decisiva. Per i nerazzurri inutile gol di Andreolli, bravo nel girare a rete un pallone vagante in area di rigore clivense. Partita senza motivazioni, con l’attenzione rivolta da parte di tutti i tifosi della Beneamata verso Zanetti (foto by Infophoto), Milito (leggi qui la sua possibile destinazione), Samuel e Cambiasso alla loro ultima partita in nerazzurro. Discreta la prova di Kovacic: il talentino croato, nonostante la partita non regalasse grandi emozioni, ha mostrato tutta la sua qualità e precisione nell’impostazione della manovra. Poco attento Carrizo che soprattutto in occasione del primo gol clivense si è fatto trovare impreparato sul tiro vincente di Obinna. Per Mazarri una sconfitta indolore, adesso la società potrà concentrarsi sul progetto di rafforzamento della squadra necessario dopo i risultati di questa stagione. Corini invece sorride per aver centrato una vittoria di prestigio, classica ciliegina sulla torta dopo la matematica salvezza conquistata la settimana scorsa. Partita di facile direzione per il debuttante arbitro Manganiello.

Pagelle Inter

CARRIZO 5: colpevole in occasione del primo gol clivense, in ritardo sul raddoppio ospite.

CAMPAGNARO 5.5: qualche sbavatura difensiva. Sostituito all’intervallo.

(RANOCCHIA 6: incolpevole sui gol presi, continua il suo buon periodo di forma. Ora il Mondiale.)

CAMBIASSO 8: voto alla carriera, 10 stagioni indimenticabili.

ANDREOLLI 6: non perfetto in fase difensiva ha il merito di siglare il gol del momentaneo vantaggio.

ZANETTI 10: ci saluta una bandiera del nostro calcio, esempio di correttezza ed eleganza.

KOVACIC 6.5: il futuro che avanza. L’Inter avrà bisogno delle sue giocate.

(GUARIN S.V.)

TAIDER 6: svolge il compitino senza particolari problemi.

ALVAREZ 6: ci prova e la qualità si vede ma è ancora troppo discontinuo.

D’AMBROSIO 6.5: più intraprendente del solito si rende protagonista di alcune buone giocate in zona offensiva.

MILITO 8: le 4 reti che sono valse la conquista del Triplete non le dimenticherà mai nessuno.

BOTTA 6: mostra buona qualità, importante recuperarlo al massimo per la prossima stagione.

(BONAZZOLI S.V.)

ALL. MAZZARRI 6: partita inutile, sceglie giustamente di far giocare chi lascerà l’Inter e chi ha avuto meno spazio durante la stagione.

Pagelle Chievo: Squizzi 6; Bernardini 6; Dainelli 5.5 (Obinna 7.5); Frey 6; Dramè 6; Rubin 6; Bentivoglio 6.5; Radovanovic 6 (Kupisz 6); Hetemaj 6.5 (Calello S.V.); Paloschi 6.5; Lazarevic 6.5. All. Corini 6.5

ARBITRO MANGANIELLO: 6