Fortunatamente la trasferta di Verona lascia strascichi meno importanti del previsto sulla situazione infortuni della Juventus. Gli esami effettuati da Giorgio Chiellini hanno evidenziato un’infiammazione al muscolo soleo della gamba sinistra. E’escluso pertanto ogni tipo di lesione.  Questa è certamente un notizia positiva per la squadra bianconera. I tempi di recupero saranno, quindi, più brevi delle previsioni, presumibilmente 10 giorni.

In un periodo in cui la difesa dei campioni d’Italia assomiglia come non mai a un colabrodo, perdere un pezzo pregiato come il numero 3 sarebbe stata certamente una pessima notizia. Tra campionato e Coppa Italia, nelle ultime sei gare affrontate, senza uno tra Barzagli, Bonucci e Chiellini, i bianconeri hanno subito otto reti. Il dato parla da solo. Il problema si è palesato particolarmente sui calci piazzati e Conte proverà a porre un rimedio. Sarà praticamente impossibile vedere il giocatore toscano già in campo domenica contro il Chievo, tuttavia la ripresa non richiederà tempi lunghissimi come invece si temeva. La speranza è di recuperarlo per la sfida contro il Torino. Per Conte sarà sicuramente positivo potere cercare di risolvere il problema delle tante reti subite potendo disporre del numero 3, vero e proprio baluardo del reparto arretrato juventino.

Se si considera che anche Barzagli non è al top, una lunga assenza di Chiellini avrebbe rappresentato certamente una pesante tegola sulla squadra bianconera. Domenica contro il Chievo probabilmente mancheranno entrambi. Se così fosse Conte potrebbe affidarsi a una difesa composta da Caceres, Bonucci e Ogbonna.

Intanto anche Osvaldo si allena a parte per un’influenza. Saranno da valutare pure le sue condizioni per la gara di domenica.