Liquidato con un sms. Diego Costa, assoluto protagonista del Chelsea campione d’Inghilterra, lascerà i Blues in estate, dopo che Antonio Conte gli ha dato il benservito con un messaggino.

Senza drammi, valuta le proposte

A rivelare il retroscena è stato lo stesso centravanti, nel post partita di Spagna-Colombia (terminata 2-2): “Mi ha scritto un messaggio e mi ha detto che non faccio più parte dei suoi piani. Me l’ha detto in maniera chiara”. Il bomber ha parlato in modo chiaro sul suo futuro: ”Andrò sicuramente via dal Chelsea, anche se ho un contratto, perché l’allenatore non mi vuole più. L’ho comunicato al club”. Cina o Atletico Madrid le possibili destinazioni: “Amo i Colchoneros, ma stare quattro mesi senza giocare è un po’ complicato. (L’Atletico ha il mercato estivo bloccato, ndr) Vedremo, troverò sicuramente una nuova squadra”.

Forti contrasti

Tra il tecnico e il giocatore non correva già buon sangue. Lungo la stagione, che ha ricondotto il Chelsea in cima alla Premier League, c’era già stato infatti un alterco. Poi la pace, ma a stagione conclusa l’ex c.t. della Nazionale italiana ha detto addio al numero 19. Diego Costa, 22 gol in stagione, non si è lasciato sfuggire l’occasione per lanciare una stoccata al suo ormai ex allenatore: “Perché non mi vuole più? Forse ho fatto una brutta stagione…”.

Belotti e Morata, il Chelsea darà l’affondo  nei prossimi giorni

La partenza dell’attaccante potrebbe avere ripercussioni sul mercato dei club italiani. I londinesi andranno infatti ora alla ricerca di un nuovo bomber, i nomi caldi Belotti e Morata. Il Gallo è da tempo sulla lista dei Blues, e Abramovich potrebbe dire di sì ai 100 milioni della clausola. Alvaro ha già invece fatto sapere in più riprese, che vorrebbe un giorno lavorare con Conte, che lo aveva formente richiesto alla Juve prima di dare le dimissioni.