Doveva qualificarsi da prima, e invece il PSG cade proprio nell’ultima gara. Quando tutto sembrava fatto. Gli incontri di Champions disputati ieri sera.

GRUPPO A

Basilea-Arsenal 1-4 Marcatori: Perez al 8′, Perez al 16′ p.t., Perez al 3′ del s.t., Iwobi al 8′ del s.t., Doumbia al 31′ del s.t.

Gunners subito in vantaggio: all’8’ Sanchez inventa per Ozil che mette dentro per Perez, chirurgico dal secondo palo. Passano appena 8 minuti e lo spagnolo firma la sua personale doppietta, avventandosi come un falco sulla respinta di Vaclik. Passano 120 secondi nella ripresa e colpisce ancora una volta Lucas Perez, che di destro trova l’angolino dove Vaclik non può arrivare. A segno anche Iwobi (magia di Ozil), l’ex romanista Doumbia firma il gol della bandiera per il Basilea, dopo una triangolazione con Janko. Arsenal primo, Basilea eliminato.

Psg-Ludogorets 2-2 Marcatori: Misidzhan al 15′ p.t., Cavani al 15′ del s.t., Wanderson al 24′ del s.t., Di Maria 47′ del s.t.

Stentano all’avvio i francesi, freddati al quarto d’ora: cross di Natanael e stacco di Misidzhan che indisturbato mette in rete. Cavani pareggia nel secondo tempo, autore di una splendida rovesciata. Parità che dura appena 9 minuti: Cafu toglie palla a Marquinhos e serve Wanderson, implacabile a tu per tu con Areola. Troppo tardi la rete di Di Maria: il Psg si deve accontentare del secondo posto nel girone, mentre il Ludogorets accede all’Europa League.

Classifica: Arsenal 14, Paris Saint Germain 12, Ludogorets 3, Basilea 2

GRUPPO B

Benfica-Napoli 1-2 Marcatori: Callejon al 15’ s.t., Mertens al 34’ s.t., Jimenez al 42’ s.t.

Dinamo Kievi-Besiktas 6-0 Marcatori: Besedin al 9’ p.t., Yarmolenko al 30’ p.t., Buyalskiy al 32’ p.t.,
González al 45’+3’ p.t.; Sydorchuk al 15’ s.t.; Moraes al 22’ s.t.
Ai confini della realtà quanto succede in terra ucraina. Vince con un punteggio la Dinamo Kiev, che passa al 9’ Besedin, che deve solo appoggiare in rete dopo una grande giocata di Yarmolenko. Yarmolenko raddoppia su rigore (espulso Beck), è immediato il 3-0 di Buyalskiy, mentre Denis Gonzales cala il poker nel recupero della prima frazione. Nella ripresa c’è tempo per il rosso ad Aboubakar e per altre due reti dei padroni di casa, firmate Sydorchuk e Junior Moraes.

Classifica: Napoli 11, Benfica 8, Besiktas 7, Dinamo Kiev 5

GRUPPO C

Barcellona-Borussia Monchengladbach 4-0 Marcatori: Messi al 16′ p.t., Arda Turan al 5′, al 8′ e al 22′ del s.t.

Chiudono incontrastati al primo posto i blaugrana di Luis Enrique. Pura accademia il match casalingo col Borussia Monchengladbach. Dopo 16 minuti il vantaggio: grande scambio tra Arda Turan e Messi che di sinistro apre le ostilità. Nella seconda frazione è Arda Turan a salire in cattedra, firmando una tripletta.

Manchester City-Celtic 1-1 Marcatori: Roberts al 4′ p.t., Iheanacho al 8′ p.t.

Pasticcia subito la banda Guardiola e Roberts realizza il gol del vantaggio. Passano però appena 4 minuti e un’invenzione di Nolito manda in porta Iheanacho che scarica un gran sinistro trovando l’1-1. Poche le emozioni nel secondo tempo.

Classifica: Barcellona 15, Manchester City 9, Borussia Monchengladbach 5, Celtic 3

GRUPPO D

Bayern Monaco-Atletico Madrid 1-0 Marcatore: Lewandowski al 28’ p.t.
Centra la 15esima vittoria casalinga in Champions il Bayern. Secondo gol di fila per Lewandowski su punizione, l’Atletico era già matematicamente primo.

PSV-Rostov 0-0
Ordinato in difesa, il Rostov contiene le avanzate del PSV, staccando il pass per l’Europa League. Olandesi pericolosi con una gran botta di Siem De Jong parata da Dzhanaev, nel finale reclamano un presunto tocco di mano di un difensore russo su tiro del solito Siem De Jong ma l’arbitro lascia correre.

Classifica: Atletico Madrid 15, Bayern Monaco 12, Rostov 5, PSV 2