Al Real Madrid di Zidane non fa certo piacere la notizia dell’eliminazione del Bayern Monaco ad opera degli acerrimi rivali dell’Atletico Madrid perché in finale, il 28 maggio a Milano, troverebbero proprio i Colchoneros ad attenderli. Certo, i Blancos li hanno già sconfitti nella celebre finale del 2014, quella che ha consegnato la famigerata decima al Real, ma quanta sovrumana fatica. E sicuramente, pur nell’estrema complessità dello scenario che si sarebbe allestito, Zizou avrebbe preferito trovarsi di fronte di gran lunga i bavaresi. Ma, attenzione perché si stanno facendo i conti senza il proverbiale oste, e in questo caso l’oste in questione è un tipo (o dei tipi, al plurale) che in genere possono produrre un vino dal sapore molto amaro. Già perché diciamolo, gli inglesi il vino non lo sanno proprio fare e la bevanda offerta dal Manchester City potrebbe essere molto indigesta per i Galacticos per un ritorno di semifinale apertissimo dopo lo 0-0 del White Hart Lane.

La questione di fondamentale importanza alla Casa Blanca era Cristiano Ronaldo in o out. Ebbene, la buonissima notizia è che CR7 sarà della partita perché ha recuperato al 100% dall’infortunio. Chi invece proprio non ce la fa è Karim Benzema, insieme a Casemiro. Quindi Ronaldo in attacco sarà affiancato da Jesé e dall’immancabile (e immarcabile) Bale, mentre a centrocampo oltre a Modric e Kroos ci sarà Isco, in una posizione non propriamente sua ma che lo spingerà ad azzardare qualcosa in più alzando il baricentro della squadra. Per quanto riguarda l’assetto difensivo, Pepe e Ramos saranno i centrali con Carvajal e Marcelo sulle fasce.

Anche Pellegrini deve rinunciare a un pezzo da novanta come David Silva. Inoltre il suo giocatore simbolo Yaya Touré è ancora alle prese con i guai muscolari e anche Zabaleta in difesa potrebbe non farcela. Il suo 4-2-3-1 si disegnerebbe dunque con Kompany e Otamendi centrali difensivi e Sagna e Clichy sulle corsie laterali. Fernando e Fernandinho mediani con Touré ad agire sulla trequarti a ridosso dell’unica punta Aguero, con Navas e De Bruyne posizionati sull’esterno d’attacco.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modrić, Kroos, Isco; Bale, Jesé, Cristiano Ronaldo. All. Zidane.

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany, Otamendi, Clichy; Fernando, Fernandinho; Navas, Touré, De Bruyne; Agüero. All. Pellegrini.