Remuntada? E’ una parola che fa parte del vocabolario del Real Madrid. Ci sono infatti tre precedenti che fanno sperare i bianchi di Mourinho, chiamati stasera a recuperare l’1-4 di sei giorni fa in casa del Borussia Dortmund.

Il primo risalre alla Coppa dei Campioni 1975-76, quando agli spagnoli servirono i supplementari per battere il Derby County: all’1-4 patito in Inghilterra, fece seguito il 5-1 del Bernabeu.

Altre tre rimonte rimarchevoli in Coppa Uefa: la prima nel 1984-85, contro l’Anderlecht, da 0-3 a 6-1. Poi le due dell’edizione (vinta) 1985-86. Da 1-5 a 4-0 con il Borussia Moenchengladbach nel terzo turno e da 1-3 a 5-1 (sempre dopo i supplementari) con l’Inter in semifinale.

C’è anche un precedente che allarma i tedeschi del Dortmund: da 3-0 a 0-5 (dts) con i belgi del Bruges agli Ottavi di Coppa Uefa 1987-88.

La storia delle coppe offre invece solo quattro rimonte dopo sconfitte con 4 gol di scarto – impresa cui sarà chiamato domani il Barcellona contro il Bayern.

Eccole:

1961-62 Coppa delle Coppe: La Chaux de Fonds (Svi)-Leixoes (Por) 6-2 e 0-5.

1984-85 Coppa Uefa: Queen’s Park Rangers (Ing)-Partizan (Jug) 6-2 e 0-4.

1985-86 Coppa Uefa: Borussia MG (Ger Ovest)-Real Madrid 5-1 e 0-4.

Il Barcellona, oltre allo 0-2 col Milan, ha finora rimontato tre volte uno 0-3 (contro IFK Goeteborg, Anderlecht e Ipswich Town) ma mai uno 0-4.

Foto: Infophoto.