Forse è più merito degli sceicchi che di Carletto Ancelotti, ma è un dato di fatto che il Paris Saint Germain, pur senza lo squalificato Zlatan Ibrahimovic, centrando la qualificazione ai Quarti di Finale di Champions League, ha raggiunto un traguardo storico.

I francesi, infatti, sono arrivati così in alto nel massimo torneo continentale solo una volta, nella stagione 1994-95, quando erano guidati da Luis Fernandez.

Allora persero in semifinale contro il Milan di Capello (0-1 al Parc des Princes e 0-2 a San Siro) ed erano trascinati in attacco dalla coppia formata da George Weah, che pochi mesi dopo passò proprio in rossonero e David Ginola.

Il liberiano segnò ben 8 reti in quell’edizione, mentre in questa, dopo il gol al Valencia, potrebbe essere raggiunto da Ezequiel Lavezzi, ora a quota 5, uno in meno di Raì.

Il miglior risultato in Europa, rimane quello del 1995-96, quando i parigini vinsero la Coppa delle Coppe, battendo nella finale di Bruxelles il Rapid Vienna (1-0 rete di Bruno Ngotty). Fernandez divenne così il primo allenatore francese a vincere una coppa europea, visto che quando il Marsiglia, nel 1991 a Bari, aveva trionfato in Coppa Campioni, il tecnico era il belga Raymond Goethals.

Nel 1996-97, invece, la finale dello stesso torneo, fu persa 1-0 contro il Barcellona: decise un calcio di rigore di Ronaldo.

Foto: Infophoto.