Partono questa sera le gare di ritorno dei quarti di finale di Champions League, con le due sfide in programma tra Bayern Monaco e Porto da una parte e Barcellona e Paris Saint-Germain dall’altra. Soprattutto la prima sfida attira moltissimo i tifosi di tutto il mondo: la formazione tedesca di Pep Guardiola, dopo il clamoroso scivolone nell’andata, si troverà di fronte un Porto ancora imbattuto in trasferta in ambito europeo.

In campo ci saranno Xabi Alonso e Bernat, rispettivamente spettatore e infortunato nella vittoriosa trasferta di sabato a Hoffenheim, mentre il tecnico spagnolo recupera anche Lahm. In panchina Schweinsteiger. Nel Porto Lopetegui deve fare stravolgimenti in difesa, vista la squalifica degli esterni Alex Sandro e Danilo; rientra Marcano, che farà coppia con il messicano Reyes.

Il Bayern Monaco è alla caccia della quarta semifinale consecutiva in Champions League, ma per centrare l’obiettivo dovrà recuperare uno svantaggio di due reti contro il Porto, vittorioso all’andata per 3-1 sul campo amico. La formazione lusitana pensa soprattutto alla Coppa dei Campioni del 1987, quando in finale batte proprio il Bayern Monaco portando a casa un trofeo inaspettato. L’umore è alto, visto che la squadra ha raggiunto i quarti di finale di Champions League dopo ben sei anni. Questo è il terzo scontro tra le due squadre nei quarti di finale del torneo e il Bayern ha prevalso nelle due precedenti occasioni.

Bayern Monaco-Porto, probabili formazioni
BAYERN (4-3-3): Neuer; Rafinha, Boateng, Badstuber, Bernat; Lahm, Xabi Alonso, Thiago Alcantara; Mueller, Lewandowski, Goetze. All. Guardiola
PORTO (4-3-3): Fabiano; Maicon, Marcano, Reyes, Indi; Herrera, Casemiro, Oliver Torres; Quaresma, J.Martinez, Brahimi. All. Lopetegui

Nella sfida del Camp Nou, compito più che arduo per il Paris Saint-Germain che, avendo perso 3-1 in casa contro il Barcellona la scorsa settimana, ha ben poche possibilità di superare il turno. I precedenti, oltretutto, arridono agli spagnoli, capaci di battere il PSG vincendo il Gruppo F grazie al 3-1 del 10 dicembre. Dopo il gol di Zlatan Ibrahimovic, si scatenarono le frecce Lionel Messi, Neymar e Luis Suárez.

È la terza volta che le due squadre si incontrano in questo turno della competizione. Ai quarti di finale del 2012/13, il Barcellona si impose grazie ai gol in trasferta dopo due pareggi, 2-2 a Parigi e 1-1 al Camp Nou. Ai quarti del 1994/95, il PSG aveva avuto la meglio con un 3-2 complessivo. All’1-1 in Spagna aveva fatto seguito un 2-1 casalingo.

Considerando anche la vittoria per 1-0 degli ottavi contro il Manchester City, il Barcellona ha perso solo una delle ultime 31 gare interne in Champions League, vincendone 24 (tutte e tre quelle della fase a gironi). Dati sconfortanti per il Paris Saint-Germain, alla ricerca della prima semifinale dal 1994/95.

Barcellona-Psg, probabili formazioni
Barcellona (4-3-3): Ter Stegen, Dani Alves, Piquè, Mascherano, Jordi Alba, Rakitic, Busquets, Iniesta; Suarez, Messi, Neymar Allenatore: Luis Enrique

Psg (4-4-2): Sirigu; Van der Wiel, Marquinhos, David Luiz, Maxwell; Lavezzi, Matuidi, Verratti, Pastore; Cavani, Ibrahimovic Allenatore: Blanc