Le prime due gare degli ottavi di finale di Champions League hanno dato un chiaro responso: PSG e Barcellona hanno già un piede nei quarti. I catalani vincono 2-0 sul campo del Manchester City dopo un difficile avvio: decide un rigore trasformato da Lionel Messi e una rete di Daniel Alves, rispettivamente al 54′ e al 90′. La Pulce si guadagna la massima punizione scattando sul filo del fuorigioco e costringendo De Michelis al fallo (che avviene fuori area): il difensore ex Bayern si guadagna il cartellino rosso e dal dischetto l’asso argentino non sbaglia. I padroni di casa reagiscono ma non riescono a trovare il pari. A chiudere i conti ci pensa un sontuoso Daniel Alves che con un diagonale imparabile sigilla il punteggio al termine di una splendida combinazione con Neymar.

Ancor più netta la vittoria dei parigini di Blanc che espugnano 4-0 il campo del Bayer Leverkusen. Impiegano tre minuti Ibra e compagni a sbloccare il punteggio: Verratti (in campo dal 1′ come Sirigu e Thiago Motta) confeziona un assist al bacio per Matuidi che di piatto infila in rete. I Campioni di Francia dominano in lungo e in largo e al 39′ raddoppiano proprio con Ibrahimovic (foto by InfoPhoto) che trasforma un rigore concesso per un fallo in area ai danni di Lavezzi. Il fuoriclasse svedese firma la sua doppietta tre minuti più tardi con un terrificante sinistro da fuori area che si infila sotto l’incrocio e vale il decimo centro in sei partite di Champions (35esimo gol stagionale). Nella ripresa il Bayer rimane in 10 per l’espulsione di Spahic e nel finale Cabaye cala il poker dopo una pregevole trama corale. Stasera tocca al Milan contro l’Atletico Madrd di Diego Simeone, mentre il Bayern Monaco sarà impegnato in casa dell’Arsenal.

LEGGI ANCHE

Immobile: il Borussia interessato al giocatore

Conte-Capello, polemica senza fine

Pronostici Champions League: il consiglio per il multiplo

Wanda Nara e Icardi: annuncio choc su Twitter

Icardi: da oggetto misterioso a bomber decisivo

Solo Conte può fermare la Juve, Balotelli un campione a metà