Ci sono anche Milan e Juventus nella graduatoria storica a delle migliori squadre di sempre della Champions League stilata dall’UEFA e apparsa sul sito ufficiale della Federazione. I rossoneri occupano la quinta posizione, mentre i vicecampioni seguono a ruota in sesta. Ad aprire la Top 10, come ampiamente prevedibile, c’è il Real Madrid, seguito a grande distanza dal Bayern Monaco. Completa il podio il Barcellona, mentre al quarto posto, appena prima del Milan, c’è il Manchester United. Settima e ottava le due grandi del calcio portoghese, Porto e Benfica, mentre a chiudere la classifica ci sono due inglesi, il Liverpool e l’Arsenal.

https://twitter.com/ChampionsLeague/status/669103916785774592/photo/1?ref_src=twsrc%5Etfw

Il criterio utilizzato dall’UEFA per stilare la classifica – che, ricordiamo, è poco più di un gioco social e non ha nulla di ufficiale – è di quelli elementari: si sono prese tutte le partite disputate da ogni singola squadra nella storia della competizione, compreso il lungo periodo trascorso con il nome di Coppa dei Campioni (1955-1992), e hanno assegnato tre punti per ogni vittoria e uno per ogni pareggio.

Detto che, perlappunto, si tratta di un divertissement e va preso con la giusta dose di leggerezza, si potrebbe obiettare che il vero scopo di un torneo (perlopiù) a eliminazione diretta è portarsi a casa la coppa, non vincere tante partite – le due cose, com’è noto, non sempre coincidono in questo genere di competizione. Non tutte le partite, insomma, hanno lo stesso peso, a differenza di un girone all’italiana.

Tanto per dire, la prima edizione ufficiale della Champions League, quella del 1992-93, vide il Milan di Capello vincere 10 partite su 11: peccato che la sconfitta arrivò in finale e la coppa se la prese l’Olympique Marsiglia, che di gare ne aveva vinte solo sette. Quale milanista non farebbe cambio?

Ecco perché ci sembra una mancanza significativa non aver attribuito alcun peso al numero dei trofei vinti. Il Real Madrid è giustamente in vetta alla classifica, e lo sarebbe stato secondo qualunque altro criterio, ma ci saremmo risparmiati di vedere l’Arsenal – zero vittorie e una sola finale raggiunta – nella Top 10 a scapito di club che quella coppa l’hanno vinta più volte (come l’Inter), scrivendo allo stesso tempo la storia del calcio (come l’Ajax).