Dopo il successo dello scorso anno, quando gli statistici dell’Uefa pronosticarono il successo del Real Madrid, anche quest’anno la confederazione europea prova ad indicare con largo anticipo la squadra che vincerà la Champions League.

Ecco il ragionamento seguito. Nelle ultime undici stagioni, solo in una occasione la Champions è stata vinta da una squadra arrivata seconda nel girone di qualificazione (Inter, 2010). Addio sogni di gloria per Paris Saint-Germain, Benfica, Manchester City, Bayern, Leverkusen, Real Madrid, Porto, Siviglia.

Prendere pochi gol è sempre bene, non per le statistiche Champions. Le squadre che hanno subito meno reti nella fase a gironi non hanno mai vinto. Juventus, Atlético, Dortmund, Benfica, Manchester City, Real Madrid possono salutare il trofeo…

Inoltre, le matricole non hanno mai vinto. Nulla da fare per il Leicester di Claudio Ranieri. E speranze nulle anche per Arsenal, Atletico, il già citato Leicester, Leverkusen, Manchester City, Monaco, Napoli, Paris Saint-Germain, Siviglia: nelle ultime 19 stagioni l’unico nome che si è aggiunto alle 21 differenti vincitrici che hanno caratterizzato le prime 42 edizioni della competizione è quello del Chelsea.

Resta in corsa solo il Barcellona, che a questo punto può già festeggiare il titolo che conquisterà a Cardiff la sera del 3 giugno.