Match importante quello della Juventus in Champions League contro il Manchester City poiché nel Gruppo D di qualificazione i giochi non sono ancora fatti e un’eventuale sconfitta da parte dei bianconeri potrebbe clamorosamente compromettere il buon percorso europeo finora affrontato dalla Juve. Il Siviglia fermo a tre punti (a 5 lunghezze dalla Juventus), vincendo a Mönchengladbach avrebbe la possibilità di giocarsi lo scontro diretto proprio contro la Juventus a Siviglia. Scenario complicato ma possibile. Il ManCity è aritmeticamente qualificato ma per i Citizens ora è importante blindare il primo posto nel girone.

Il turn-over applicato da Massimiliano Allegri ha consentito alla Juventus di risparmiare alcuni pezzi importanti dello scacchiere bianconero come Cuadrado e Morata, pronti a dare il loro contributo allo Stadium per raggiungere in anticipo la sospirata qualificazione. L’indisponibilità però di alcuni giocatori chiave come Khedira, Hernanes e Pereyra potrebbe indurre il tecnico livornese a schierare il 3-5-2 con il trio di centrali difensivi Barzagli, Bonucci e Chiellini, Marchisio a centrocampo con i consueti compiti di regia affiancato da Sturaro e Pogba, con Cuadrado e Alex Sandro sulle fasce e il tandem offensivo costituito da Dybala e Morata.

La débacle interna contro il Liverpool non è di certo piaciuta a Manuel Pellegrini che però, vista l’attuale indisponibilità di giocatori come Kompany, Nasri, Silva e Bony si vede costretto a proporre a Torino più o meno lo stesso schieramento sceso in campo sabato scorso all’Etihad Stadium con Hart tra i pali, Otamendi e Sagna al centro della difesa e Sagna e Kolarov sull’esterno. Linea mediana a due composta da Fernandinho e Yaya Touré con un rombo offensivo costituito da Jesus Navas e Sterling in posizione esterna, De Bruyne trequartista a ridosso della punta Sergio Agüero.

Juventus (5-3-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro; Dybala, Morata. All. Allegri.

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Otamendi, Mangala, Kolarov; Fernandinho, Yaya Touré; Navas, De Bruyne, Sterling; Agüero. All. Pellegrini.