Effettuata l’ “operazione rimonta e sorpasso” (1-0 allo Stadium nella supersfida contro il Napoli) alla quale seguirà quella “fuga per la vittoria” del quinto titolo consecutivo in Serie A, la Juventus viene ingaggiata in un’altra “possible mission”, ovvero quella degli ottavi di Champions League contro uno dei club in assoluto più forti d’Europa: il Bayern Monaco di Pep Guardiola (nella sua ultima stagione bavarese prima di approdare in Inghilterra, e precisamente a Manchester, sponda Citizens). Molte le sfide affascinanti in questi ottavi di Champions, come Roma-Real Madrid, Psg-Chelsea, Arsenal-Barcellona, ma forse Juventus-Bayern del prossimo martedì 23 febbraio è quella più attesa proprio perché il valore e il peso specifico delle due contendenti è ad altissimi livelli. Due squadre che, in sostanza, erano date come favorite per la conquista della coppa.

Come contro il Napoli Allegri, vista l’indisponibilità di Chiellini e Caceres, si affiderà con tutta probabilità alla difesa a quattro con Bonucci e Barzagli centrali e Lichtsteiner ed Evra terzini. Centrocampo presidiato da Marchisio e Khedira in mediana, con ampia licenza di offendere, e da Cuadrado e Pogba che agiranno sulle fasce e sulla trequarti. Davanti ancora Dybala e Morata (Mandzukic non ha recuperato) con Zaza pronto a subentrare e, magari, punire come contro i partenopei.

Nel Bayern Monaco sarà complicato il recupero dell’ex d’eccezione Arturo Vidal, fermato da un infortunio nel match di Bundesliga contro l’Augsburg, mentre l’altro ex di turno, Kingsley Coman, partirà presumibilmente dalla panchina. Probabile 4-1-4-1 per Guardiola, con Alaba e Tasci al centro della difesa e Lahm e Bernat sulle corsie laterali. Xabi Alonso in cabina di regia, al suo solito, fungerà anche da schermo davanti alla linea difensiva, mentre Thiago Alcantara e Müller agiranno da mezzali, con Robben e Douglas Costa cursori di fascia e Lewandowski punto di riferimento estremo dell’attacco bavarese.

Juventus (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Evra; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba; Dybala, Morata. All. Allegri.

Bayern Monaco (4-1-4-1): Neuer; Lahm, Tasci, Alaba, Bernat; Xabi Alonso; Robben, Thiago Alcantara, Müller, Douglas Costa; Lewandowski. All. Guardiola.