Passa da Stamford Bridge il treno che dovrebbe portare il PSG verso i quarti di finale di Champions League e verso una futura gloria europea che non ha ancora raggiunto – dal momento che, almeno secondo Ibrahimovic, il club è praticamente nato dopo l’avvento degli sceicchi, e dunque dopo il suo arrivo. L’anno scorso, proprio sul terreno del Chelsea, i parigini centrarono l’impresa più significativa dei loro ultimi anni di coppe europee (per il resto tutt’altro che memorabili), eliminando i favoritissimi Blues ai supplementari grazie 2-2 firmato David Luiz e Thiago Silva, e nonostante fossero in 10 uomini già nel primo tempo a causa dell’assurda espulsione del totem Ibra. Va da sé che se la squadra di Blanc fu in grado di prendersi lo scalpo di un Chelsea decisamente più tosto di quello attuale, a maggior ragione c’è grande fiducia che possa concedere il bis anche in questa occasione, potendo contare su rapporti di forza ribaltati e su un risultato positivo ottenuto all’andata.

Confidenza forse eccessiva, se pensiamo che ieri il PSG ha deciso di prendere in giro Diego Costa sul proprio profilo Twitter ufficiale, pubblicando un video che mostra una sequenza di immagini di supereroi mascherati, tra i quali è nascosto anche il centravanti ispano-brasiliano (che, com’è noto, indossa una maschera protettiva a causa della frattura del setto nasale). Poco più di una burla fanciullesca, è chiaro, ma va ricordato che Diego Costa non è tipo da farsi scivolare addosso questioni personali, come dimostra la robusta quantità di risse, alterchi, carognate varie e ovviamente espulsioni, prese e provocate, nell’arco della sua carriera. Senza dimenticare il fatto che sfottere un avversario prima di aver giocato la partita non è generalmente il modo migliore per ingraziarsi i numi del calcio e ottenere da loro un occhio di riguardo.

Chelsea e PSG scenderanno in campo alle ore 20.45. Hiddink, che in conferenza stampa ha difeso Diego Costa e Hazard dalle critiche dei giornalisti, punterà soprattutto su di loro per scardinare la difesa tutta brasiliana di Blanc (Marquinhos, David Luiz, Thiago Silva, Maxwell). Tra le fila francesi, si conta l’importante recupero di Marco Verratti, che giocherà regolarmente accanto a Thiago Motta e Matuidi. Alle 18 sarà invece il turno di Zenit-Benfica, con la squadra di Villas-Boas che dovrà approfittare delle pesanti assenze di Julio Cesar e Luisao tra i portoghesi per provare a rovesciare l’1-0 dell’andata.