C’è solo Robert Lewandowski fra Cristiano Ronaldo e lo scettro di capocannoniere di Champions League. Ad una partita dalla conclusione dell’edizione 2012-13, la classifica vede il portoghese del Real Madrid in testa con 12 reti, davanti al polacco del Borussia Dortmund (10) e al capocannoniere uscente, Leonel Messi (Barcellona) con 8. Quest’ultimo, affiancato da Thomas Mueller (Bayern) e Burak Yilmaz (Galatasaray) abdica quindi dopo quattro stagioni da assoluto protagonista. Nessuno prima di lui, infatti, si era laureato topscorer per quattro anni consecutivi.

Ronaldo (salvo tripletta di Lewandowski al Bayern nella prossima finale di Wembley) sarebbe quindi il quarto a vincere con due squadre diverse, visto che si era già imposto nel 2007-08, ai tempi del Manchester United, con 8 reti.

I suoi predecessori sono stati Mario Jardel (Porto e Galatasaray), Andryi Shevchenko (Dynamo Kiev e Milan) e Romario (Psv Eindhoven e Barcellona).

Altri tre portoghesi si sono imposti negli anni 60: si tratta di José Aguas, Eusebio (due volte) e Mario Torres, entrambi del Benfica.

L’attuale allenatore del Bayern Monaco, Jupp Heynckes, è l’unico ad aver vinto la classifica marcatori di tutte e tre le competizioni, sempre con la maglia del Borussia Moenchengladbach: Coppa Campioni, Coppa delle Coppe e Coppa Uefa (due volte).

Foto: Infophoto.