Le ultime sfide corrispondenti all’ultimo turno dei gruppi di qualificazione di Champions League hanno disegnato la lista completa e definitiva del quadro delle squadre che accedono agli ottavi di finale e quelle che “retrocedono” in Europa League. Così, partendo dal Gruppo E che include la Roma troviamo il Barcellona che pareggiando a Leverkusen accede di diritto alla fase a eliminazione diretta da prima in classifica distanziando i giallorossi di 8 punti. Il Bayer va invece in Europa League.

Per quanto riguarda il Gruppo F invece è stata la sfida da O.K. Corral tra Olympiacos e Arsenal a infiammare questo appassionante ultima tornata di partite con i Gunners che acciuffano la qualificazione grazie a una partita perfetta contro i greci, riuscendo ad avere la meglio per 3-0, ovvero con il bottino di reti che consentiva al club di Wenger di superare i rivali anche a livello degli scontri diretti. Ora l’Arsenal accede come seconda classificata dietro al già qualificato Bayern Monaco (comunque vincente anche a Zagabria).

Fuoco e fiamme anche nel Gruppo G nel quale erano ben tre i club ancora in lizza per la qualificazione. La Dynamo Kiev ha fatto il suo dovere vincendo in Ucraina per 1-0 contro il Maccabi Tel-Aviv mentre il Chelsea ha sconfitto il Porto per 2-0 togliendo così gran parte delle castagne dal fuoco a Mourinho, in odore di esonero dopo la sorprendente débacle in Premier League. Ora i lusitani, salutando le stelle della Champions, saranno costretto ad affrontare i sedicesimi di finale di Europa League.

Nell’ultimo girone, il Gruppo H, il Valencia invece perde la corsa contro i belgi del Gent poiché l’inopinata sconfitta del Mestalla ad opera del Lione ultimo in classifica consegna l’accesso agli ottavi di finale alla squadra allenata da Hein Vanhaezebrouck che battendo lo Zenit già aritmeticamente primo del Gruppo per 2-1 a sua volta condanna gli spagnoli a disputare la seconda competizione in ordine di fascino e importanza dell’Uefa.