Nonostante la figuraccia rimediata al Camp Nou contro il Barcellona, un umiliante tennistico 6-1 che non concede appello alla Roma, i giallorossi hanno ancora la possibilità di qualificarsi per gli ottavi di finale di Champions League. Il pareggio infatti tra le altre dirette contendenti al passaggio del turno, Bate Borisov e Bayer Leverkusen, ha agevolato le chance della Roma che, padrona del proprio destino, dovrà assolutamente vincere all’Olimpico il 9 dicembre contro il Bate Borisov. Anche in caso di vittoria del Bayer Leverkusen contro il Barça e una conseguente situazione di pari punteggio in classifica, i giallorossi la spunterebbero grazie alla regola degli scontri diretti.

Dando uno sguardo agli altri gruppi, nel Gruppo F il Bayern Monaco vincendo in casa contro l’Olympiacos per 4-0 si assicura l’accesso aritmetico agli ottavi di finale, mentre l’Arsenal pur vincendo per 3-0 all’Emirates Stadium contro la Dinamo Zagabria deve affrontare e vincere lo scontro diretto del 9 dicembre in Grecia contro l’Olympiacos avanti ai londinesi di tre lunghezze in classifica. Fondamentale in questo caso la differenza reti tra i due club.

Combattutissima la situazione del Gruppo G invece, in cui occorre attendere l’esito dell’ultima giornata del girone di qualificazione per conoscere le due qualificate. La vittoria del Chelsea a Tel-Aviv e, soprattutto, quella della Dinamo Kiev a Oporto hanno rimesso in discussione la situazione. Ora Porto e Chelsea hanno entrambe 10 punti con la Dinamo che incalza a 8 e potrebbe giocare un brutto scherzetto proprio a una delle due capoliste, in caso di vittoria contro il Maccabi e nell’eventualità che Porto o Chelsea venissero sconfitte nello scontro diretto.

Nel Gruppo H invece, con lo Zenit San Pietroburgo (vittorioso in casa contro il Valencia per 2-0) già largamente qualificato, la battaglia per l’accesso agli ottavi rimane tra gli spagnoli e i belgi del Gent che a Lione hanno conquistato tre preziosissimi punti scavalcando il Valencia in classifica. Decisiva ovviamente l’ultimo match di qualificazione con gli iberici impegnati al Mestalla contro il Lione e il Gent sempre in casa contro lo Zenit.