Nicola Rizzoli sarà il sesto arbitro italiano a dirigere una finale di Coppa dei Campioni/Champions League. Il fischietto bolognese arbitrerà infatti sabato sera la gara tutta tedesca, fra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, in programma allo stadio londinese di Wembley.

Dei suoi cinque predecessori, uno solo ha diretto due finali. Si tratta di Concetto Lo Bello, cui erano state assegnate Manchester United-Benfica 4-1 del 1968 e Celtic-Feyenoord 2-1 del 1970, la prima a Wembley e la seconda a San Siro (Milano), entrambe finite ai supplementari.

Nel 1988 toccò a Luigi Agnolin dirigere Psv Eindhoven-Benfica (a Stoccarda), vinta ai rigori dagli olandesi dopo che per 120′ il risultato non si era sbloccato.

Balzo nel 1991, a Bari, per Stella Rossa Belgrado-Olympique Marsiglia, anche questa finita ai rigori dopo lo 0-0 al 120′ e vinta dagli jugoslavi. La sfida fu diretta da Tullio Lanese.

Memorabile la direzione di Pierluigi Collina al Campo Nou (nel 1999) per un elettrizzante Manchester United-Bayern Monaco, finito 2-1 in rimonta per i Red Devils.

L’ultimo arbitro italiano che aveva diretto una finale di Champions era stato Stefano Braschi nel 2000: Real Madrid-Valencia 3-0 a Parigi.

Foto: Infophoto.