La cessione Milan vede nello scoop di Cctv un altro capitolo della sua ormai annosa storia. L’emittente asiatica ha infatti svelato i tre nomi che compongono la cordata di tycoon cinesi interessati a rilevare la maggioranza del pacchetto azionario del club

Secondo China Central Television si tratta di Robin Li (in foto, noto in patria per essere fondatore e Ceo del motore di ricerca Baidu, ma soprattutto per la carica di vice presidente ricoperta in Huawei), Hui Ka Yan, numero uno del fondo Evergrande Real Estate, e He Xiangjian, capo di Midea, gigante delle apparecchiature elettroniche.

Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport, Robin Li, Hui Ka Yan ed e He Xiangjian posserrebbero, insieme, un totale di più di 30 miliardi di dollari.

Il diritto di prelazione per la cordata scade il 15 giugno, ma già entro fine maggio i cinesi, da una parte, dovranno far sapere quanti e chi sono gli imprenditori che partecipano alla cordata e Berlusconi, dall’altra, dichiarare la volontà, o meno, di proseguire nei negoziati.

Nei giorni scorsi l’ex Cavaliere aveva lamentato il No dei cinesi rispetto alla possibilità di tenerlo ancora in carica come presidente per il prossimo triennio, una punta di nostalgia che sembra già passata.

“Vendo ai cinesi, l’alternativa è che mettiate voi i soldi perché io non ne metto più”, le sue parole, raccolte da telelombardia, rivolte lunedì sera ai commensali nel corso di una cena tenuta a Villa Gernetto.