Il passaggio del Milan alla cordata cinese è stato rimandato a data da destinarsi. Esce allo scoperto sulla trattativa Silvio Berlusconi.

MANCANO I CAPITALI

L’attuale presidente rossonero ha rilasciato importanti dichiarazioni a SkyTg24: “Se i soldi non arrivassero in tempo per il 13 dicembre, potremmo spostare il closing di un mese, un mese e mezzo. Non di più.I cinesi ci hanno dato assicurazioni sull’esistenza di questi capitali, ma ci sono visti e autorizzazioni che devono essere rilasciati dal Governo cinese. Stanno attendendo anche loro che arrivino delle autorizzazioni. Se non arrivassero in tempo penso potremmo spostare il closing un mese, un mese e mezzo non di più”. Poi il commento sulle recenti apparizioni televisive: “Nel caso in cui l’operazione non andasse in porto, finiremmo di cercare altrove e cambieremmo strategia con l’accordo dei nostri tifosi della Curva Sud che mi hanno dedicato l’ultima domenica nella gara con l’Inter quell’omaggio che mi ha veramente commosso. Punteremmo su un Milan tutto italiano e molto molto giovane”.

ALLA RICERCA DELL’ANTICO SPLENDORE

Ricordati alcuni concetti già espressi in più occasioni negli ultimi mesi: “E’ stato molto doloroso rinunciare al Milan, però l’ho sentito come un dovere. Oggi nel calcio è cambiato molto, sono entrati i petroldollari, un calciatore, anche avanti di età, lo si paga 94 milioni: una famiglia non può pensare di riportare il Milan nell’Olimpo. L’unica possibilità è quella di rivolgersi ai Paesi emergenti dove ci sono forti capitali. Abbiamo provato con Mr Bee, poi è arrivata l’ offerta di questo gruppo cinese, molto serio. Le intenzioni sono di riportare il Milan ai livelli degli ultimi 30 anni e le impressioni avute sono buone”. A poche ore da Empoli-Milan è intervenuto anche Adriano Galliani: “Bisogna vedere cosa succederà – ha detto a Premium -. Ad agosto tutte le operazioni sono state concordate con i cinesi. Se il closing dovesse essere rimandato, bisognerà comunque negoziare insieme, ogni operazione sarà condivisa. Non posso più muovermi sentendo solo Berlusconi. Comunque, manca ancora più di un mese”.