Sembra quasi tramontare la possibile cessione delle quote azionarie del Milan a Bee Taechaubol, visto che la Citic Bank, istituto di credito molto vicino al broker thailandese, ha deciso di acquistare il 13% della holding che controlla il Manchester City.

Che questo non sia un bellissimo segnale per i tifosi rossoneri è chiaro: mentre da una parte si fatica a trovare l’intesa tra il Milan, Silvio Berlusconi, Fininvest e Mr Bee, dall’altra la Citic Bank, una delle aziende che sembrava dovesse finanziare il broker thailandese nell’acquisizione delle quote del 48% del Milan per 480 milioni di euro, decide di gettarsi nell’avventura Manchester City.

Il club inglese, infatti, ha annunciato un accordo economico per la cessione del 48% delle quote. Di questo il 13% di City Football Group, la holding della famiglia al Nahyan che oltre al Manchester City controlla New York City Fc (squadra di Pirlo), Melbourne City e Yokohama Marinos, è stato acquistato per 400 milioni di dollari da una cordata cinese formata anche da Citic Capital, controllata di Citic Bank.

Un’azione, quella della banca cinese, che difficilmente farà contento Silvio Berlusconi, che ancora aspetta una risposta da Bee Taechaubol il quale, invece, continua a rinviare il possibile closing.