4-0 al Palermo e sorpasso sull’Inter. Ritrova un po’ di serenità il Milan, col closing, finalmente, in dirittura d’arrivo.

Cessione Milan: arriva domani Yonghong Li

Con ogni probabilità il passaggio di proprietà avverrà giovedì. Il giorno seguente l’annuncio ufficiale in conferenza, prima dell’assemblea dei soci presieduta da Galliani. A Milanello faranno il loro debutto i nuovi proprietari, tenuti a presentare il piano finanziario all’UEFA entro il 21 aprile. Domani sbarcherà Yonghong Li, che fino a questo punto ha rilasciato solo una dichiarazione in cinese. Ancora nessuno gli ha potuto chiedere cosa lo ha spinto a versare le caparre da 300 milioni a Fininvest. 190 raccolti in patria per il rotto della cuffia, graveranno debiti da 40 milioni l’anno, più una gestione onerosa da 12 al mese. E la promessa di una sfarzosa campagna acquisti, da oltre 100 milioni. In penombra il fondo americano Elliott avrebbe tratto in salvo Yonghong con maxiprestito da 180 milioni a tasso d’interesse dell’11,5%. Merito dei buoni uffici di Paolo Scaroni, navigato manager indicato tra gli 8 membri del futuro Cda.

Galliani: il congedo al suo pubblico

Indipendentemente da quali sviluppi avrà il closing, Galliani sabato assisterà al derby in tv. Conclusa la sfida col Palermo, l’ad rossonero è sceso in campo insieme alla figlia Micol. “Ho sentito il presidente Berlusconi - ha dichiarato Galliani -, se questa era la nostra ultima partita è stata bellissima, rimarrà negli occhi nostri e in quelli dei tifosi. In 31 anni abbiamo portato il Milan in vetta al mondo. Se cambierà proprietà, ci ricorderemo di tutto quello che abbiamo fatto. Se si concretizzerà il cambio di proprietà, sabato vedrò il derby in tv”. Nella giornata di oggi Galliani sarà ospite a pranzo dell’amico Silvio, mentre il Barcellona lo ha già invitato al Camp Nou per il ritorno con la Juve in Champions. Un bella occasione anche per riabbracciare Braida, compagno di mille battaglie.