Si iniziano a vedere schiarite attorno al futuro del Milan, con Fininvest che ha emesso un comunicato ufficiale che sancisce la nascita della trattativa, in esclusiva, con i cinesi per la cessione del club. Dopo settimane di cose non dette e mezze verità, dunque, ecco che arriva ora la parola ufficiale sulle possibili novità attorno al futuro societario rossonero.

Silvio Berlusconi, patron del club rossonero e dell’azienda che la controlla, la Fininvest, ha dunque detto di sì ai cinesi. Sicuramente sarà una trattativa lunga, complessa, complicata, magari piena di colpi di scena. Questo non è ancora dato saperlo, ma sicuramente dopo l’annata di passione vissuta con Bee Taechaubol, il broker thailandese prima sventolato in pompa magna come il salvatore della patria e poi naufragato nel suo stesso mare, bisogna prendere tutto con le pinze.

E oggi è arrivato il comunicato ufficiale che sancisce l’avvio della trattativa in esclusiva con i cinesi. Nessun accenno al possibile coinvolgimento dell’Evergrande Real Estate Group nella cordata e nessuna specifica sui termini dell’accordo, l’unica cosa risaputa è che si sta lavorando per la cessione immediata del 70% del pacchetto azionario Milan e del restante 30% nel giro di un anno.

La conferma è arrivata a margine del Consiglio d’Amministrazione di Finivest tenutosi oggi: il CDA straordinario, andato in scena alle 12 e durato 40 minuti, ha deliberato il via libera alla trattativa. Un’esclusiva che non sarà vincolante per una serie di clausole che garantiranno a Berlusconi l’ultima parola.

Fininvest ha raggiunto un accordo per un periodo di esclusiva con un gruppo di investitori cinesi relativo alla cessione di una quota dell’Ac Milan – si legge – È stato contemporaneamente sottoscritto un promemoria d’intesa, partendo dal quale si darà il via ad un approfondimento della trattativa. Il periodo in esclusiva è stato definito in modo da risultare compatibile con la complessità delle tematiche da discutere, le esigenze della società e gli appuntamenti previsti dal calendario delle attività calcistiche”.