Erik Thohir vuole tutto e subito. Vuole le quote di maggioranza dell’Inter, ma vuole anche il ruolo di presidente. E il pressing a distanza su Massimo Moratti prosegue, così come le trattative in essere. L’ultima frecciata del magnate indonesiano arriva dalle pagine del quotidiano di Giacarta Repubblika: “Non credo che sia un bene per l’Inter che ci siano due proprietari – le sue parole – vorrei migliorare le prestazioni della società in termini aziendali e mi piacerebbe che il club fosse stabilmente nella top ten mondiale”.

Un Thohir che, comunque, si rivela fiducioso: “Non so ancora se l’affare andrà in porto o meno. Non so nemmeno quanto tempo ci vorrà, perché restano ancora alcuni dettagli sui quali raggiungere un accordo. La questione più importante per me è cercare di essere un buon partner per Moratti“.

Parlando di calciomercato, però, Thohir si ritrae e non mostra le carte: Nainggolan il primo acquisto? Ma se neanche sono il proprietario. Penso che di queste cose ne capisca di più l’allenatore. Leonardo? Non ho alcun commento da fare perché non c’è nulla da dire”.