Il mal di pancia che colpisce ormai da lungo tempo Edinson Cavani è cosa ormai conclamata con l’uruguaiano che alla corte di Laurent Blanc si sente sempre più come una delle tante pedine dell’allenatore stratega francese. Per il Matador infatti, centravanti purosangue e di razza indiscutibilmente cristallina, è una sofferenza indicibile adeguarsi ogni volta ai capricci tattici di Blanc, costretto a vagare ora a destra, ora a sinistra senza una fissa dimora tattica nell’assetto disegnato dell’ex difensore di Olympique Marsiglia e Inter. Per Blanc d’altronde non ci sono deroghe ai suoi dictat tattici e, soprattutto, non ci sono giocatori che possano godere di privilegi particolari all’interno della squadra.

Il malumore e i disaccordi di Cavani con Laurent Blanc sono scoccati più o meno da subito, dall’arrivo dell’ex capitano della nazionale francese sulla panchina del Paris S. Germain, una sorta di disamore a prima vista tra i due. La goccia che ha fatto traboccare il vaso nel loro rapporto è stata sicuramente la punizione inflitta al centravanti sudamericano, comminata anche al Pocho Lavezzi, per il ritardo nel rientro dalle vacanze natalizie, mentre durante le classique de France tra Marsiglia e PSG disputatosi nella serata di Pasqua e vinto dai parisiennes per 3-2 dopo una fantastica rimonta è andato in scena forse l’ultimo atto della telenovela Cavani-Blanc con l’uruguaiano che ha letteralmente dato in escandescenza inveendo contro il suo allenatore al momento dell’uscita dal campo per la sostituzione con Lavezzi.

Non ci sono state scuse ufficiali e – temiamo – neppure ufficiose da parte di Cavani, cosa che ha contribuito se mai ce ne fosse bisogno a gettare benzina sul fuoco di un rapporto che oramai è meglio identificabile come un non-rapporto. Risulta quindi chiaro che Edinson Cavani a poco meno di due mesi dall’apertura del mercato estivo è già il primo grande nome caldo di un’estate infuocata nella quale i club europei più ricchi e blasonato faranno carte false per contenderselo. Tra questi il Manchester United sembrerebbe in vantaggio su altri poiché pare abbia già preso contatti concreti con l’agente del giocatore avendo formulato addirittura un’offerta milionaria.