Mario Balotelli si trasferisce in Inghilterra e Antonio Cassano torna a vincere l’oscar dei ragazzi terribili del nostro campionato. Secondo La Gazzetta dello Sport, infatti, il talento barese del Parma giovedì scorso avrebbe avuto un violento alterco con alcuni compagni di squadra, a Collecchio, e poi pure con Roberto Donadoni e l’amministratore delegato Pietro Leonardi negli spogliatoi. In particolare Donadoni era intervenuto per cercare di placare la furia del fantasista.

Un litigio che ricorda quello avuto alla Sampdoria contro l’allora patron Garrone, che portò poi all’addio di Fantantonio. Questa volta, forse anche perché il mercato è agli sgoccioli, il Parma avrebbe intenzione di multare pesantemente il giocatore, ma non di metterlo sul mercato. Non è però da escludere che nell’ultima settimana di mercato Cassano venga messo sul mercato.

A smentire la ricostruzione dei fatti della Gazzetta ci pensa Jonathan Biabiany, con un tweet in cui spiega che Cassano non ha litigato con alcun compagno. Non si fa menzione di Donadoni e Leonardi. Non sono arrivati commenti dall’entourage del giocatore barese. Al momento. Sua moglie, Carolina Marcialis si è limitata retwittare la smentita del compagno di squadra di Cassano.

E a scrivere un altro tweet piuttosto misterioso: “Ruba ai ricchi per dare ai poveri!! A buon intenditor poche parole…..”.