AGGIORNAMENTO ORE 16.40: Incredibile. L’ennesima ‘Cassanata’. Antonio Cassano stamattina aveva fatto sapere ai dirigenti del Verona di voler smettere con il calcio, organizzando addirittura una conferenza stampa.

La conferenza stampa, alle ore 16, c’è stata effettivamente, ma Fantantonio si è presentato con una dichiarazione a sorpresa: “E’ stato solo un attimo di debolezza, i dirigenti del Verona mi hanno aiutato a superare questo momento. Vado avanti, non smetto”.

Un dietrofront che ha dir poco del clamoroso quello di Antonio Cassano, che solo otto giorni fa aveva firmato con il Verona, nuova avventura che lo aveva riconsegnato al calcio dopo quasi un anno di stop.

La tabella dei preparatori che gli avevano imposto di perdere 5 chili, le prime giocate in amichevole che avevano mostrato come, a dispetto di età e grasso di troppo, la classe è rimasta intatta.

Nella tarda mattinata di oggi, poi, la clamorosa indiscrezione: Cassano dice addio al calcio e rinuncia al contratto appena firmato col Verona.

In una conferenza stampa programmata alle 16, Fantantonio chiarirà meglio gli aspetti che lo hanno portato ad una decisione incredibile. Pare che alla base ci sia la nostalgia di casa, che si è fatta sentire a poco più di una settimana dall’accordo col club veneto.

Cassano avrebbe deciso così di ritirarsi dal mondo del calcio, a meno di clamorosi ripensamenti, e dire stop ad una carriera che avrebbe potuto essere molto più brillante rispetto all’enorme carico di talento in possesso del barese.