Il Benfica è infuriato con la Juventus. Motivo? L’approccio che i bianconeri avrebbero avuto direttamente con Luisao, 33enne difensore brasiliano della squadra portoghese. Sarebbe intervenuto in prima persona il presidente Luis Filipe Vieira, che avrebbe scritto una lettera di minacce con destinatario il club di corso Galileo Ferraris. “Se continuate a contattare il giocatore, siamo pronti a denunciarvi alla Fifa”.

Secondo il quotidiano portoghese O Jogo, questo ci sarebbe scritto nella missiva: “Se non interrompete subito le comunicazioni con l’agente del difensore Luisao, il prossimo passo del Benfica sarà quello di presentare una denuncia alla Fifa, ai sensi del paragrafo 3 dell’articolo 18 del regolamento della Federazione, secondo il quale il club che desidera tesserare un giocatore professionista, deve trattare prima con il suo club, presentando anche una richiesta per iscritto, e poi può entrare in trattativa con il giocatore”.

Situazione spinosa, dunque, per i legali di Madama. Anche se da Torino sarebbe già arrivata una smentita che sia il corso una trattativa con l’entourage del difensore. Al momento, il Benfica considera incedibile Luisao, almeno ufficialmente. Ufficiosamente, lo valuta 4 milioni di euro e il contratto è in scadenza nel 2016. Se i bianconeri lo volessero a tutti i costi, lo potrebbero prendere. Ma pagandolo salato.