Si chiama cartellino verde e verrà estratto dall’arbitro nel corso del campionato di serie B 2015-2016 per premiare il gesto di sportività di un calciatore. Si tratta di una misura che viene già adoittata a livello di settore giovanile, ma che per la prima volta viene portata sui campi professionistici.

Il direttore di gara dovrà dunque prendere nota dei gesti di sportività e riportarli sul referto che stilerà a fine partita. Saranno così premiati palloni buttati in fallo laterale per permettere i soccorsi ad un avversario infortunato, l’ammettere una scorrettezza non notata dall’arbitro etc.

Quanti cartellini verdi saranno annotati dagli arbitri? Una domanda la cui risposta è ovviamente indecifrabile. Di certo, la prima giornata prevede match che da questo punto di vista appaiono decisamente complicati. Salernitana-Avellino è, ad esempio, uno di questi.

Ma tant’è. Chissà che l’esperimento, dovesse funzionare, non possa essere esteso anche alla massima serie. Potrebbe essere una occasione di riscatto per quei calciatori vittime dell’etichetta di cattivi.

Il campionato di seriie B 2015-2016 scatterà nel prossimo weekend. il presidente della lega di serie B, Abodi, vede il torneo come una sfida di dignità, fuori e dentro il terreno di gioco, a maggior ragione dopo l’ennesimos candalo calcioscommesse che stavolta ha travolto Catania e Teramo, fresche di retrocessione in Lega Pro.

“Il campionato di serie B parte piu’ tardi ma abbiamo voluto dare un segnale comunque di discontinuità con il passato” le sue dichiarazioni “Abbiamo deciso noi di spostare l’inizio del campionato. La nostra reputazione passa anche attraverso le nostre decisioni, per i nostri comportamenti”.