Carlo Tavecchio nuovamente al centro di una polemica scaturita da frasi razziste. Il presidente della federcalcio, in un colloquio telefonico con il giornalista Massimiliano Giacomini, direttore del quotidiano online SoccerLife, ha avuto parole contro ebrei e gay.


Diritti tv e Infront, indaga la Procura di Milano

Le frasi

‘La sede della Lega nazionale Dilettanti è stata comprata da quell’ebreaccio di Anticoli. Io non ho nulla contro gli ebrei, quando ero direttore di 28 filiali in Lombardi c’erano tre che andavano meglio e in tutti e tre c’erano direttori ebrei, ma è meglio tenerli a bada’. E ancora: ‘Tenete lontano da me gli omosessuali’. Le frasi, proferite a giugno, sono contenute in un audio registrato dallo stesso Giacomini.

La difesa

Tavecchio si è difeso parlando di un ricatto da parte di Giacomini. ‘Ha diffuso il contenuto dell’audio per vendicarsi. Non gli ho concesso un finanziamento di 95mila euro’.

Giacomini, che con il suo SoccerLife denunciò anche le frasi omofobe (‘le calciatrici sono quattro lesbiche’) dell’ex presidente Lnd Felice Belloli, ha risposto raccontando che in realta, lui, quel finanziamento lo ha rifiutato.

Renzi

Il caso non ha lasciato indifferente Matteo Renzi, peraltro appassionatissimo di calcio essendo tifoso viola. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, uomini molto vicini al preisdente del consiglio hanno fatto notare come ormai ‘Tavecchione combini una al giorno’.

I precedenti

Carlo Tavecchio fu già coinvolto in una polemica a sfondo razzsta nell’estate del 2014, alla vigilia delle elezioni per la nomina del presidente della Figc (che poi vinse). ‘In Italia prendiamo calciatori come Opti Poba che mangiava le banane’, disse candidamente Tavecchio.

Il presidente della Figc, più recentemente, ha anche parlato dell’indagine che ha coinvolto l’assegnazione dei diritti tv: ‘Se salta il banco perdiamo un miliardo e duecento milioni’. Insomma, meglio chiudere un occhio?

Nonostante tutto, ha intenzione di candidarsi alla scadenza del suo mandato, che terminerà a fine 2016.