Non è che si possa commentare in maniera particolarmente corposa l’immagine di cui sopra, che ritrae John Carew, centravanti in prova all’Inter, immortalato sul set del film che ha appena finito di girare in Canada. Se non che Moratti si è messo in casa un tipo che ha trascorso un mese della sua vita a far finta di decapitare zombie, o qualcosa che ci somiglia (non ce la siamo sentita di indagare ulteriormente).

Giusto per completare l’imbarazzo, solo un mese fa lo stesso norvegese aveva twittato a un tifoso dell’Aston Villa, che reclamava il suo ritorno a Birmingham, di “non poter essere in grado di giocare una partita fino a maggio”. Quando, più o meno, finirà la stagione nerazzurra.

Se l’Italia è senza premier, papa e capo della polizia, anche l’Inter non sta messa molto meglio in quanto a leadership.