Un sogno per disputare uno dei tornei più difficili del mondo in America, terra su cui tutti sperano di salpare. Il club AC Seattle PH-America apre i suoi orizzonti al calcio italiano e offre l’opportunità alle giocatrici del nostro Paese di partecipare alla Women’s Premier Soccer League (WPSL), il più grande campionato nazionale di calcio femminile che vanta oltre 80 squadre iscritte e si gioca su tutto il territorio degli Stati Uniti. Un Paese in cui il soccer femminile detiene la medaglia d’oro olimpica,  è ai vertici mondiali insieme alla Germania ed è popolarissimo oltre che tecnicamente evoluto.

A capo del progetto il presidente dell’AC Seattle PH-America Giuseppe Pezzano, fondatore e CEO della OSA Soccer Consulting, specializzata in consulenze calcistiche e scelta da campioni come Marco Di Vaio e Alessandro Nesta. Pezzano è un imprenditore da anni attivo negli USA e considerato il massimo intermediario tra il calcio americano ed europeo: “Per la prima volta nella storia giocheranno delle calciatrici italiane nella WPSL: sarà uno scambio di culture, sistemi di gioco e di allenamento. Vedrete che diverremo un esempio da seguire”. 

La guida tecnica della squadra sarà affidata ad Antonio Cincotta, reduce da una memorabile promozione in Serie A con il Fiammamonza, la squadra più giovane d’Italia e esaltare il calcio offensivo. Il 27enne allenatore milanese, docente CONI, è stato votato dai colleghi come ‘Best Coach 2012′ nei Golden Girls italiani e ‘Panchina D’argento’. Ora proverà ad affermarsi anche Oltreoceano: “Si tratta di un’occasione irrinunciabile. Sarà un lavoro intenso, il torneo è concentrato in poco più di due mesi e giocheremo ogni tre-quattro giorni. Sono entusiasta e motivatissimo, convinto che per la mia carriera sia un ulteriore salto di qualità”.

Da novembre è partita l’attività di scouting e la rosa delle giocatrici verrà comunicata nelle prossime settimane. Il campionato si svolgerà dalla fine di maggio fino ai primi di agosto e la squadra avrà il suo quartier generale a Seattle, capitale dello stato di Washington. Il title sponsor del team sarà la Pure Health America, azienda leader nel settore della prevenzione sanitaria e diretta da un manager italiano, Matteo Sala: “Da quando sono approdato in America sono rimasto colpito dallo straordinario seguito che ha il calcio femminile e sono orgoglioso di essere il partner di un’importante squadra come quella dell’AC Seattle-PH-America. Dare l’opportunità a ragazze italiane di vivere il sogno americano è sicuramente uno dei motivi che rende questo progetto straordinario e unico all’interno del panorama calcistico internazionale”. 

Oltre all’aspetto calcistico il progetto ha una seconda anima, quella legata allo scambio culturale. Le giocatrici, nei due mesi di soggiorno, avranno l’opportunità di migliorare la conoscenza della lingua inglese con dei corsi organizzati dal club e vivranno a stretto contatto con le famiglie americane che le ospiteranno. Un valore aggiunto che ogni singola calciatrice potrà reinvestire nel proprio futuro sportivo, lavorativo e umano.