Liga e Premier incerte, Bundesliga noiosa, Serie A e Ligue 1 quasi decise.

Questo, in sintesi, il bilancio dei campionati di maggior fatturato, a circa due mesi dal termine.

Allargando il campo ad altri cinque tornei, scopriamo che due squadre hanno già in tasca la certezza matematica: si tratta di Bayern Monaco e Celtic, che hanno già stappato lo champagne con sette turni d’anticipo.

Dovrebbe essere solo una formalità, invece, per Juventus (14 punti sulla Roma, che però ha una gara da recuperare), Paris SG (10 sul Monaco) e Benfica (7 sullo Sporting, ma solo 6 gare da disputare).

Abbastanza divertenti ed equilibrati i campionati di Belgio e Olanda, dove da una parte troviamo in corsa Standard Liegi, Bruges e Anderlecht, dall’altra Ajax, Psv e Twente, con qualche chance anche per Vitesse e Feyenoord.

Ma la vera suspence sarà per la Liga e la Premiership.

In Spagna, il duopolio Real-Barcellona, vede l’Atletico Madrid nel ruolo di terzo incomodo.

In Inghilterra Chelsea e Liverpool (che ha dalla sua un filotto di 7 vittorie di fila) dovranno guardarsi dal Manchester City, che ha 2 gare in meno e già vinto il primo trofeo stagionale, la Coppa di Lega. E neppure l’Arsenal sembra tagliato fuori del tutto.

Hanno già vinto il titolo matematicamente anche il Salisburgo (Austria), l’Olympiakos (Grecia), il Kosova Vushtrri (Kosovo) e il Lincoln (Gibilterra).