Questa mattina è stata consegnata la coppa dell’Europa League alla città di Torino che sarà teatro della finale in programma il prossimo mercoledì 14 aprile allo Juventus Stadium. La cerimonia si è svolta a Palazzo Madama, in Piazza Castello, nel cuore del capoluogo piemontese.

Erano presenti grandi personalità del mondo del calcio e non solo: il Presidente dell’Uefa, Michelle Platini, il Presidente della Figc, Giancarlo Abete, il sindaco della città sabauda, Piero Fassino, l’ambasciatore della finale, Ciro Ferrara e l’amministratore delegato della Juve, Giuseppe Marotta.

Proprio il dirigente bianconero ha affermato riguardo al futuro di Antonio Conte a Sky Sport 24 ‘Conte l’anno prossimo sarà al 100% alla guida della Juve. Ha detto che la sua posizione sarà discussa al termine della stagione. Ha un contratto con noi per un altro anno la società è totalmente soddisfatta del lavoro da lui svolto, è il leader di questo gruppo siamo orgogliosi e onorati di averlo. Ci siamo parlati e abbiamo deciso di riparlarci quando avremo conquistato qualcosa di importante: Scudetto ed Europa League’. Marotta fa riferimento anche alle dichiarazioni del capitano, Gigi Buffon rilasciate a Sky Sport 24 sul calciomercato, su Pogba e sull’equilibrio finanziario ‘Buffon ha fatto un discorso non solo da giocatore, ma anche da imprenditore. Noi faremo le giuste valutazioni sulla rosa ma ribadisco che la Juventus è una società che compra, non venditrice‘. In relazione allo scudetto sostiene ‘il margine di vantaggio è buono, ma non è sufficiente. Rispettiamo l’avversario. Ci sono ancora delle tappe importanti prima di arrivare alla sua conquista’.

Nell’occasione ha parlato anche il Presidente dell’Uefa, Michelle Platini che ha dichiarato ai microfoni Mediaset di preferire l’Europa League alla Champions perchè è la coppa del cuore  tutti i paesi, tutte le città, tutti i club dell’Europa possono giocare questa competizione e possono vincerla. La Champions sono un po’ meno quelli che possono vincerla’. Prosegue ‘arriviamo in finale con 4 belle squadre‘. Riguardo alla Juventus dichiara ‘fa piacere al calcio italiano, farebbe piacere alla città di Torino se arrivasse in finale, ma devi vincerla sul campo. Io sono neutrale, sono un po’ più svizzero, dunque chi viene viene, darò la coppa a chi ha vinto‘, ma alla fine dichiara che proverebbe un po’ di emozione in più con la presenza dei bianconeri. In seguito consiglia al calcio italiano di edificare stadi nuovi.

LEGGI ANCHE:

notizie sul prossimo Mondiale in Brasile