La Juventus sconfigge la Fiorentina al Franchi agli ottavi di finale di Europa League e si qualifica ai quarti dove affronterà l’Olympique Lione. La squadra francese non è quella dei sette trionfi consecutivi in Ligue 1, ma è comunque un avversario insidioso. I bianconeri sembrano superiori. La stagione della Vecchia Signora prosegue anche con la favolosa cavalcata in serie A, dove riprende la caccia al terzo, storico scudetto consecutivo e ai vari record. I 100 punti che permetterebbero di superare il primato dell’Inter 2006/2007 che ne totalizzò 97, il maggior numero di vittorie casalinghe consecutive (in questo momento Juve e Torino sono appaiate a quota 14). Sono prestigiosi traguardi. Già domani la Juve cercherà di mettere fieno in cascina nella trasferta di Catania.

Prosegue dunque il tour de force bianconero. Ora la Juventus scenderà in campo praticamente ogni tre giorni. Dopo la gara del Massimino, mercoledì 26 marzo alle 20.45 affronterà il Parma allo Stadium. Domenica 30 marzo (ore 20.45) sarà impegnata nella complicata trasferta di Napoli. Giovedì 3 aprile, l’Olympique Lione la attenderà allo Stade de Gerland per l’andata dei quarti di finale di Europa League. Potrà, poi, usufruire del posticipo del lunedì e il 7 aprile a Torino giungerà il Livorno. Il giovedì successivo, la Juve ospiterà i francesi per il ritorno dei quarti e lunedì 14 aprile farà visita all’Udinese.

In seguito i bianconeri affronteranno il Bologna, il Sassuolo, l’Atalanta, la Roma e il Cagliari in serie A. Queste sfide potrebbero essere intervallate dalle gare di andata e ritorno delle semifinali di Europa League, la cui finale è in programma mercoledì 14 maggio allo Juventus Stadium.

Il passaggio del turno in europeo, quindi,  è certamente un traguardo ambitissimo e che rende davvero molto felice tutto il popolo bianconero. Ora, però, gli impegni del calendario juventino aumentano. E’ vero che il terzo scudetto consecutivo pare ormai abbastanza alla portata, ma è meglio non abbassare mai la guardia. Conte lo sa e gestirà al meglio le forze per fare bene in entrambe le competizioni. Dovrà, quindi, centellinare le energie dei suoi uomini con il bilancino da farmacista per centrare una storica doppietta campionato-coppa europea che alla Juve è riuscita solo col maestro Trapattoni. I tanti infortuni muscolari di questo periodo, che sottolineano anche una certa stanchezza dei giocatori, sicuramente non aiutano. Da questo punto di vista la speranza è che la situazione migliori.

Intanto la Juventus pensa anche al calciomercato. Secondo il quotidiano Tuttosport, i Campioni d’Italia sarebbero sulle tracce di Daniele Baselli, centrocampista centrale, classe 1992, in forza all’Atalanta. Il duttile regista neroazzurro potrebbe rappresentare un’ipotesi di dopo Pirlo che pare proprio in procinto di allungare il suo contratto con i bianconeri.