La serie A potrebbe essere investita da un nuovo scandalo calcioscommesse. Oggi Repubblica pubblica la notizia secondo la quale 5 partite di serie A sono state oggetto di puntate anomale.

Si tratta di Frosinone-Milan 2-4 del 20 dicembre 2015, Frosinone-Napoli 1-5 del 10 gennaio, Genoa-Frosinone 4-0 del 3 aprile, Verona-Frosinone 1-2 del 17 aprile e Napoli-Frosinone 4-0 del 14 maggio.

Nessuna inchiesta è stata aperta dalla Federcalcio, ma, precisa il quotidiano, i bookmakers hanno inviato un dossier alle autorità competenti in cui si fa notare un flusso sospetto sulle cinque gare.

Così come riporta il quotidiano, Frosinone-Napoli ha fatto segnare il record di puntate, mentre la gara di ritorno è stata caratterizzata da scommesse su un particolare evento, ovvero l’espulsione di un calciatore della squadra ciociara.

Particolarmente anomale, inoltre, le scommesse sul gol nel finale degli ospiti in Verona-Frosinone 1-2, gara risolta da una rete di Frara al secondo minuto di recupero.

Puntate sospette anche in Lega Pro, con 11 partite sotto la lente d’ingrandimento. Molti dei match vedono protagoniosta il Messina.

Lunedì la Procura di Napoli aveva spiccato 11 mandati di arresto, due dei quali riguardano i calciatori Millesi e Peccarisi, finiti ai domiciliari, in merito a due gare che, secondo le accuse, sono state truccate, Modena-Avellino ed Avellino-Reggina del campionato di serie B 2013/2014. Le indagini coinvolgono anche l’attuale calciatore del Genoa Armando Izzo, all’epoca difensore degli irpini.