La Sampdoria si sta per liberare dell’attaccante Gabbiadini – sempre più vicino al Napoli – e, secondo alcune voci di corridoio, a prendere il posto del giovane calciatore blucerchiato potrebbe essere un certo Mario Balotelli, che arriverebbe in prestito dal Liverpool nel mercato di gennaio.

SuperMario in Inghilterra non ha finora dimostrato il suo valore e la dirigenza dei Reds sembra voler recuperare il suo giocatore, pagato comunque una cifra importante (20 milioni di euro). Il ritorno in Italia, in una piazza poco stressante come quella di Genoa, potrebbe rilanciarlo e riportare in alto le sue quotazioni, che in questo momento sono ai minimi storici soprattutto, per la prima volta, a causa di ciò che accade in campo e non fuori.

Il possibile affare, riportato stamattina dal Corriere Mercantile, prevede uno scambio di prestiti: Romero, il portiere vice-campione del mondo con l’Argentina e molto apprezzato a livello internazionale, andrebbe a Liverpool, e Balotelli vestirà la maglia della Sampdoria. Il pesante ingaggio dell’ex attaccante rossonero (6 milioni di euro all’anno) è però un ostacolo non irrilevante, e decisamente fuori dalla portata delle casse del presidente Ferrero. Inoltre c’è da considerare anche la volontà del calciatore: difficilmente uno come Balotelli, abituato sin da quando aveva 17 anni ai top club, deciderebbe di scegliere una squadra non di primissima fascia come la Sampdoria.

Ma le sorprese non sono finite: la dirigenza della Sampdoria ha in mente anche il ritorno di Antonio Cassano, che con SuperMario ha composto il tandem d’attacco della nazionale vice-campione di EURO 2012. Nel mirino anche l’ex Gianpaolo Pazzini. Come moneta di scambio per rimpinguare le casse societarie, oltre al citato Gabbiadini che ha già fatto le valigie per Napoli, ci sarebbe anche Okaka, seguito da Inter e Milan.