La nuova Sampdoria di Massimo Ferrero parte da un duro. Dal muro, The Wall. Insomma, Walter Samuel che, a 36 anni, lascia l’Inter e si trasferisce a costo zero in blucerchiato. “Ho voglia di ricominciare una nuova avventura” aveva avvertito l’argentino salutando il nerazzurro e i tifosi della Beneamata. La nuova avventura è Genova, è Sinisa Mihajlovic, un altro che in campo si faceva rispettare eccome.

Soprattutto, Samuel conosce benissimo il serbo, avendolo avuto all’Inter durante la gestione di Roberto Mancini. Si preannuncia dunque un matrimonio ben riuscito. Samuel dal 30 giugno scorso era svincolato. Alla Samp ritroverà vecchi stimoli. Magari anche quelli necessari a prendersi una maglia da titolare. Certamente, farà valere la sua esperienza, al servizio di una squadra che vuole stupire.

E pensare che Samuel pareva destinato alla Fiorentina. Su indicazione di Vincenzo Montella. Non se n’è fatto nulla perché ci sono state differenze tra le richieste del centrale argentino e la dirigenza viola. Si è quindi inserita la Doria, in silenzio. Attraverso telefonate dirette tra Sinisa e Walter. Probabilmente nelle prossime ore ci sarà la firma su un contratto annuale con opzione per un altro anno. State certi che, salvo terremoti, Samuel almeno un paio d’anni in riva al mare di Genova li farà tutti.