Mohamed Salah è sbarcato a Trigoria, sede di allenamento della Roma, anche se ancora manca il transfer necessario per poterlo far giocare in incontri ufficiali. E sullo sfondo si affaccia anche la possibile squalifica per l’attaccante egiziano.

Fiorentina, pronto ricorso alla Fifa

Prosegue, dunque, la telenovela legata all’attaccante egiziano: la Fiorentina, ultimo club dove ha giocato Salah, aspetta il Chelsea pr avere un riscontro. Il club viola è anche pronto a fare ricorso alla Fifa, ma intanto il giocatore si allena al fianco di Totti e compagni con il logo giallorosso sul petto.

Il danno a tinte social

Il danno è avvenuto ieri pomeriggio, quando la Roma ha pubblicato, sui propri profili Social, una foto che ritraeva Maicon e Ibarbo in allenamento. Sullo sfondo proprio lui, Salah. Foto poi rimossa qualche minuto dopo, ma il tempo sufficiente per farla arrivare sulla scrivani dei fratelli Della Valle a Firenze.

E qui, riparte il contenzioso legale tra le parti. Oggi la Fiorentina volerà a Londra per chiedere al Chelsea, in una delle consuete amichevoli estive, cosa accadrà. Le parti cercheranno un accordo, altrimenti ci si ritroverà di fronte a uno dei tribunali della Fifa.

La Roma aspetta

La Roma, intanto, aspetta di capire quale sarà il futuro di Salah; che ad oggi, non avendo ricevuto il transfer, non può ancora essere impiegato in incontri ufficiali. Il Chelsea ha chiesto alla Fifa di riceverne uno provvisorio, ma intanto una cosa è certa: anche se si andrà in tribunale, un eventuale verdetto in favore della Fiorentina non avrà conseguenze per la Roma.

Tutti i problemi saranno di Salah

I problemi, al massimo, saranno tutti di Salah, il quale rischia il doppio tesseramento e una squalifica minima di sei mesi. Possibilità già ritenuta inaccettabile dal Chelsea, che perderebbe i circa 23 milioni dell’operazione.