Andrea Pirlo va a ruota libera nell’intervista rilasciata direttamente dagli Stati Uniti. Fra i tanti temi trattati, consiglia De Rossi di lasciare Roma.

Juventus la migliore, peccato per Milan e Inter

Da due anni ai New York City in MLS, il centrocampista ha parlato ai microfoni de “La Partita Perfetta” su Sportitalia. In apertura un’analisi sul campionato italiano:La Juventus è la squadra più forte, poi ci sono Napoli e Roma a competere per il secondo posto. Da qui riesco a seguire più partite possibili”. Se la stagione dei bianconeri è da considerarsi strepitosa, altre due ex stentano: “Milan e Inter? Mi spiace vederle così, è un momento delicato per entrambe e credo che quanto prima si riprenderanno”.

Pirlo: “De Rossi cambi aria”

Poi un commento sul possibile addio a fine anno di Francesco Totti: “Dipenderà molto da lui: se ha ancora entusiasmo è giusto che giochi ancora. Prima o poi anch’io penserò al ritiro, è impossibile giocare sempre. Quando non fai più parte dei numeri uno pensi a fare qualcos’altro. Ora mi sto concentrando e sto cercando di finire bene, appena torno in Italia studierò per diventare allenatore perché non si sa mai”. E su De Rossi, in scadenza con la Roma: “Gli consiglierei di cambiare aria. E’ giovane, può ancora fare un campionato in Europa, ma nello stesso tempo è ancora presto per venire in America. Può ancora giocare ad alti livelli”.

Da grande vorrei…

“Prima o poi anch’io penserò al ritiro, è impossibile giocare sempre. Quando non fai più parte dei numeri uno pensi a fare qualcos’altro - ha proseguito Pirlo, parlando del suo futuro -. Ora mi sto concentrando e sto cercando di finire bene, appena torno in Italia studierò per diventare allenatore perché non si sa mai”. “Cosa mi manca della Serie A? – ha aggiunto -. L’emozione della Champions e le partite importanti, come Juventus-Barcellona e Juventus-Monaco”. Infine capitolo Nazionale: “Non riesco a seguirla molto a causa degli orari, ma ho letto molto e ci sono alcuni giovani interessanti che di sicuro cresceranno bene”.