Fuochi d’artificio nel cielo della capitale. Sistemato il centrocampo con Gonalons, la Roma accende i fari su Lucas Moura.

Intrigo di trequartisti

Il brasiliano ha le ore contate al Paris Saint Germain. Che, nel giro delle prossime ore, darà l’affondo al colombiano James Rodriguez, in rotta con Real Madrid e Zinedine Zidane. E dalla Francia arriva la quotazione di Lucas Moura: 30 milioni. Ma non c’è ancora da cantar vittoria: all’elevato ingaggio del giocatore (3 milioni netti l’anno) si aggiunge una concorrenza internazionale. In tante hanno preso informazioni su Lucas.

Acquisto record?

Monchi ha però un asso nella manica: il tecnico Emery, suo ex tecnico al Siviglia. Il giocatore solleverebbe l’umore dei tifosi, dopo i dolorosi addii di Totti e Salah. Una operazione che, se dovesse concretizzarsi, manderebbe in frantumi il primato di acquisto più costoso della gestione bostoniana, appartenente a Juan Manuel Iturbe. Lucas, il cui contratto nel 2019, non gode più del posto assicurato sotto la Tour Eiffel. E la Roma saprebbe valorizzarlo, in una città che il ragazzo, come testimoniano alcuni scatti postati sui social, ama alla follia.

Il primo giorno di Gonalons

Un’ora di visite, poi la prima giornata a Trigoria. Maxime Gonalons è un giocatore della Roma, acquistato dal Lione per 5 milioni di euro. L’ex capitano del Lione ha sottoscritto un contratto di 4 anni a più di 2 milioni a stagione più bonus: “Non ho avuto un attimo di esitazione, soprattutto dopo aver parlato con Monchi e l’allenatore e ho capito la loro determinazione - ha detto Gonalons -. Per questo si è concluso tutto molto rapidamente. Nutro grandi aspettative da questa avventura”. Sorride anche il direttore sportivo Monchi: “Gonalons è un calciatore di caratura internazionale. Insieme alle sue doti tecniche, aggiungerà il suo bagaglio di esperienza e personalità alla nostra rosa. Sono estremamente felice di dargli il benvenuto all’AS Roma”.